Archivi tag: italia meridionale

12 GIUGNO: GIORNATA MONDIALE CONTRO LO SFRUTTAMENTO DEL LAVORO MINORILE

 “Malpelo si chiamava così perché aveva i capelli rossi; ed aveva i capelli rossi perché era un ragazzo malizioso e cattivo, che prometteva di crescere un fior di birbone“. Così comincia una delle novelle di Verga più famose, “Rosso Malpelo”.  Dietro questa novella c’è la denuncia del lavoro minorile (tramandato da Padre in Figlio), di una società statica, senza pietà,  immutabile ed ingiusta. Un altro scrittore che si è occupato di questa tematica è Luigi Pirandello, il quale tuttavia nel finale della novella “Ciaula scopre la luna” sembra dare al protagonista la speranza di un avvenire migliore: la luce della Luna rappresenta infatti una possibilità di vedere qualcosa. Rosso Malpelo e Ciaula sono i due “carusi” più famosi, e “Carusu” deriva dall’espressione latina carens usu che significa “mancante d’esperienza”. Nello specifico, il termine caruso era riferito ai minorenni dell’ Italia Meridionale.