Redazione come strumento di condivisione culturale

La redazione di Calabria Ora
(Photo credit: Wikipedia)

Diventa da oggi operativa la decisione presa nell’ultimo consiglio dei soci di martedì 26 giugno  relativa all’apertura di Redazione al mondo esterno.  Con essa si vuol dare la possibilità a tutti i soci MOS e non di sfruttare questo strumento di comunicazione web per divulgare notizie sommerse, esprimere opinioni di spessore o più semplicemente per segnalare fatti degni di nota di interesse locale o nazionale, semplicemente inviando una mail a redazione@mospalazzolo.it

Tramite il provvedimento, di cui qui ne abbiamo il primo esempio,  si vuole rendere manifesta l’intenzione dell’Associazione di allargare al più ampio numero possibile di collaboratori la partecipazione ad una critica consapevole e ragionata di modo che la crescita culturale dell’Associazione stessa sia il più eterogeneo e solido possibile.

Rimane tuttavia inalterato il ruolo di garante e guida che Redazione ha nella stesura degli articoli. Essi infatti prima di essere pubblicati verranno revisionati e approvati da Redazione sulla base dei principi qualitativi esposti nel Manifesto e nello Statuto.

La pianificazione urbanistica a Palazzolo, esperienze a confronto.

Alcune delle più recenti e interessanti esperienze di pianificazione urbanistica hanno trovato attuazione nel nord Europa, in particolare in Germania e Regno Unito.

I risultati raggiunti pongono in evidenza un grado di razionalità, capacità di innovazione e, in ultima analisi, di civiltà, che in Italia è assente purtroppo ormai dall’epoca rinascimentale.

Da noi la vera pianificazione urbanistica, quella che prefigura nuovi modelli di vita, è oggi pressoché assente, inoltre spesso la politica rinuncia ad essere forte e autorevole, ponendo regole a garanzia dell’interesse di tutti, così prevalgono i grandi interessi di pochi.

Continua a leggere La pianificazione urbanistica a Palazzolo, esperienze a confronto.

26 Giugno: giornata mondiale CONTRO le Droghe e la Mafia.

26 GIUGNO. “Liberi da tutte le droghe, Liberi da tutte le mafie. Chi compra droga finanzia le mafie, le loro violenze e il terrorismo“. Sono questi gli slogan lanciati dal Dipartimento Politiche Antidroga, la cui delega è affidata al Ministro per la Cooperazione Internazionale e l’Integrazione, Andrea Riccardi, e che appariranno sui principali monumenti di quattordici importanti città italiane in occasione della Giornata mondiale contro il consumo e il traffico di droga che si celebra oggi 26 giugno.

Continua a leggere 26 Giugno: giornata mondiale CONTRO le Droghe e la Mafia.

12 GIUGNO: GIORNATA MONDIALE CONTRO LO SFRUTTAMENTO DEL LAVORO MINORILE

 “Malpelo si chiamava così perché aveva i capelli rossi; ed aveva i capelli rossi perché era un ragazzo malizioso e cattivo, che prometteva di crescere un fior di birbone“. Così comincia una delle novelle di Verga più famose, “Rosso Malpelo”.  Dietro questa novella c’è la denuncia del lavoro minorile (tramandato da Padre in Figlio), di una società statica, senza pietà,  immutabile ed ingiusta. Un altro scrittore che si è occupato di questa tematica è Luigi Pirandello, il quale tuttavia nel finale della novella “Ciaula scopre la luna” sembra dare al protagonista la speranza di un avvenire migliore: la luce della Luna rappresenta infatti una possibilità di vedere qualcosa. Rosso Malpelo e Ciaula sono i due “carusi” più famosi, e “Carusu” deriva dall’espressione latina carens usu che significa “mancante d’esperienza”. Nello specifico, il termine caruso era riferito ai minorenni dell’ Italia Meridionale.